HOMELO STUDIOLO STAFFLA STORIACONTATTI
Banner1 Banner2 Banner3
 
 
La riabilitazione protesica
Ripristinare la giusta funzione della masticazione
 
 
Quando un dente è stato largamente otturato, a causa di una carie molto estesa o, addirittura, devitalizzato, è fragile e potrebbe fratturarsi sotto carico masticatorio. Se la frattura dovesse essere sfavorevole, allora si potrebbe rendere necessaria l’estrazione del dente. Per evitare complicanze occorre “ricoprire” il dente con una corona protesica, che restituisca la normale funzionalità ed estetica all’elemento dentario gravemente compromesso.

Preparazione
dell'elemento dentario
Il dente, una volta otturato, viene, ridotto a “moncone” per mezzo di strumenti rotanti. Il nostro protocollo prevede la rifinitura con strumenti ad ultrasuoni per ottenere una maggiore accuratezza del margine protesico.

Il provvisorio in resina è necessario, non solo a ripristinare temporaneamente la forma del dente, ma anche a permettere la guarigione dei tessuti molli intorno ad esso.
 
Lo scanner intra-orale, l'innovazione tecnologica
per le impronte
Fino a ieri, per consentire al laboratorio odontotecnico la confezione dei dispositivi protesici, si utilizzavano dei materiali che, inseriti nella bocca del paziente, ne rilevavano l'impronta.
Con del gesso speciale si sviluppava il modello, replica dell'apparato dentario del paziente.

Il manipolo - scanner
inserito in bocca


Visione sullo schermo
sensibile al tocco
della scansione


La verifica del dettaglio
è fondamentale
per la precisione
Da oggi la tecnologia, con la scansione e la digitalizzazione consente di ottenere un "modello 3D" della bocca, di assoluta precisione perchè non condizionabile dalle naturali deformazioni dell'impronta e del gesso.

L'operatore muove il manipolo-scanner che "scatta" piccolissime immagini in rapida successione le quali vengono elaborate dal software e visualizzate sullo schermo.

Il processo si può interrompere in qualsiasi momento e non è necessario scansire tutta la bocca che, oltre all'eliminazione dei materiali per le impronte (molto detestate dai pazienti), rendono la seduta molto più confortevole.

Il risultato è immediatamente verificabile dall'odontoiatra per eventuali modifiche il quale può coinvolgere il paziente e informarlo delle caratteristiche della terapia.

Infine i dati prodotti vengono inviati tramite internet al laboratorio che, con un suo software li elabora e imposta il "modello virtuale" per la fabbricazione del dispositivo protesico.







L'apparecchio scanner intra-orale


Modellazione in
cera preparata
per la fusione
Fondamenti dell'odontotecnica

L'artigiano odontotecnico fino a qualche anno fa utilizzava quasi unicamente una sola tecnica per fabbricare i dispositivi protesici commissionati dal dentista: fondere una struttura di lega metallica per rivestirla poi con la ceramica del colore richiesto.
Per ottenere questa struttura fusa si "modella" la forma desiderata con della cera sul modello in gesso ricavato dall'impronta di precisione della bocca del paziente.
Con l'ausilio di macchinari per fondere e con la tecnica a "cera persa", si cola il metallo.
La fusione deve poi essere pulita e rifinita con frese rotanti.
 

Elaborazione al computer
della forma del dente


Corona in zirconia
Lo "stato dell'arte" nel dentale

Oggi la tecnologia CAD-CAM (progettazione con il computer e realizzazione del pezzo con una macchina a controllo numerico), consente di realizzare corone e ponti altamente precisi e con una qualità ripetibile.

Con l'impronta digitale il laboratorio realizza il dispositivo direttamente al computer, mentre con l'impronta tradizionale il modello sviluppato deve essere digitalizzato con uno scanner da laboratorio.

Inoltre con l'avvento di nuovi materiali come la zirconia inizialmente e vari tipi di ceramiche poi, ci ha permesso di eliminare nella maggior parte delle riabilitazioni la lega metallica.

Struttura di ponte in zirconia
I nostri servizi
 
     
  Home  -  Servizi  -  Lo Studio  -  Lo Staff  -  La Storia  -  Contatti  
 

Copyright 2012 © Studio dentistico specialistico  Dr.Antonio Girardi - Tutti i diritti riservati.
Informativa privacy

 


Via Roma, 10  -  23807 MERATE (Lecco)

P.Iva  01943050136